Svelati i nomi degli chef del Ristorante d’Autore

Svelati i nomi degli chef del Ristorante d’Autore

Anche per l’edizione 2017 Marmomac ritorna il Ristorante d’Autore.

Uno spazio dedicato al buon cibo che viene interpretato all’interno di una cornice scenografica ispirata al marmo e alla pietra da quattro chef stellati: Giancarlo Perbellini (Casa Perbellini a Verona), Rudy Casalini (Locanda Le 4 Ciacole a Roverchiara – Verona), Marco Volpin (Le Tentazioni a Saonara – Padova), Enrico Bartolini (Ristorante Glam a Venezia). Il titolo del progetto di quest’anno – Rosso Verona – vuole essere un omaggio alla città di Verona, alla sua storia e alla sua architettura realizzata con il rosso Ammonitico, la pietra di Prun e i tufi con cui è costruita sin dai tempi dei romani. Una cornice intima con toni di rosso nelle sue varie sfumature da cui emergono geometrie che ricordano i fossili imprigionati nella pietra, come appunto la famosa ammonite. Ma il colore rosso richiama molti altri elementi associabili a Verona: il vino e in particolare l’Amarone, che viene presentato in abbinamento ai piatti grazie alla collaborazione con le Famiglie dell’Amarone, l’associazione che raggruppa tredici aziende storiche della Valpolicella da generazioni impegnate a sostenere e promuovere il territorio e uno dei suoi rossi più pregiati; il radicchio di Verona che vanta un’antica e consolidata tradizione agricola e alimentare custodita e promossa dal Consorzio Tutela Radicchio di Verona IGP coinvolto in questo progetto; l’amore, nella sua essenza più profonda con i giovani e sfortunati amanti Giulietta e Romeo di cui proprio a Verona si celebra la vicenda narrata da Shakespeare e rappresentato con il celebre balcone riprodotto in pietra all’ingresso del ristorante. A cura di ADI Delegazione Veneto Trentino Alto Adige Alessandro Barison, Paolo Criveller, Giovanna Carturan, Silvia Sandini, Carlo Trevisani In collaborazione con le Famiglie dell’Amarone d’Arte e il Consorzio Tutela Radicchio di Verona IGP.

condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email